Skip to main content

Milan: Giroud accordo verbale per il rinnovo fino al 2024

In un vertice a Casa Milan fra gli agenti di Giroud e i dirigenti rossoneri Paolo Maldini e Ricky Massara è stato definito un accordo di massima tra le parti per il rinnovo di contratto fino al 30 giugno 2024.

Olivier Giroud e il Milan, un matrimonio destinato a prolungarsi. Questo pomeriggio a Casa Milan si è svolto un vertice tra gli agenti del 36enne centavanti francese Michael Manuello e Vincenzo Morabito e i dirigenti rossoneri Ricky Massara e Paolo Maldini per discutere del rinnovo del contratto in scadenza il 30 giugno 2023. Sul tavolo il club di via Aldo Rossi ha messo un accordo per un’ulteriore stagione e in serata il francese ha detto sì, dimostrando tutta la sua voglia di proseguire la propria avventura con la maglia del Diavolo. Sky Sport delinea anche le cifre del nuo accordo, il numero 9 della Nazionale francese di Didier Deschamps guadagnerà 3.8 milioni di euro più bonus. Un ingaggio molto simile a quello sottoscritto nell’estate due anni fa, quando il centravanti classe 1986 aveva lasciato a costo zero il Chelsea per trasferirsi alla corte di Stefano Pioli. A questo punto si attende solo l’annuncio che potrebbe arrivare verosimilmente fra sette e 10 giorni, verosimilmente alla vigilia dell’andata dei quarti di Champions League contro il Napoli.

 

La grande fiducia delle parti su una fumata bianca tra l’entourage del centravanti transalpino e il Milan era dovuta soprattutto all’attaccamento che Giroud ha mostrato per i colori rossoneri dal giorno del suo sbarco a Milanello. Stimato da tutto l’ambiente, senatore dello spogliatoio ed idolo dei tifosi per la sua capacità di segnare gol pesanti (14 gol in tutte le competizioni nel 2022-23, 12 reti fino ad oggi in questa annata): Giroud nonostante le quasi 37 primavere (taglierà questo traguardo a settembre) è un pilastro della squadra di Pioli che non ha mai fatto mancare il proprio impegno e il proprio carisma.