Skip to main content

Probabili formazioni di Milan-Bologna. Pioli vuole rimanere primo in classifica

Le parole tecnico: “Il mio gruppo è pronto. Ibra ci sarà, convive con i suoi acciacchi. I ragazzi sanno che c’è un treno da prendere”

Alle 20:45 di stasera ci sarà l’atto conclusivo di questa 31^ giornata di Serie A: a San Siro, la capolista Milan ospita il Bologna. I rossoneri, che vestiranno la quarta maglia, arrivano da tre vittorie consecutive in campionato, mentre i rossoblù non vincono in Serie A dal 21 febbraio scorso. Ad arbitrare il match ci sarà Marinelli. Rispetto al match contro il Cagliari, Pioli va verso un solo cambio di formazione: al posto di Franck Kessié, dal primo minuto dovrebbe esserci Tonali (accanto a lui ci sarà Bennacer). Difesa confermata, con Calabria, Kalulu, Tomori e Theo Hernandez. Nella linea dei trequartisti sono pronti Messias, Brahim Diaz e Leao. Davanti, Giroud è sempre in vantaggio su Ibra che ancora non sembra pronto per partire dal primo minuto. Sinisa Mihajlovic, che non sarà presente a San Siro perché in cura in ospedale, ma che continua a seguire la sua squadra da remoto in ogni allenamento, non ha più a disposizione De Silvestri: sulla corsia destra ci sarà Hickey, che cambia fascia lasciando il posto a Dijks dall’altra parte. Per il resto, il Bologna ripresenta gli stessi giocatori schierati contro l’Atalanta. In attacco c’è Arnautovic, supportato da Soriano e Orsolini, che si muoveranno alle sue spalle. A centrocampo sono pronti Schouten, Svanberg. In difesa, confermato il trio composto da Soumaoro, Medel e Theate. “Tutto il calore del pubblico di San Siro sarà energia in più, è una carica che dovrà darci entusiasmo, è una cosa positiva”. Stefano Pioli non vede l’ora di scendere in campo, per conservare – e magari irrobustire – il primato in classifica. “Se è il momento più alto della mia carriera? Deve ancora arrivare, sto lavorando per quello. Finiamo la stagione, non ci tiriamo indietro. Non dobbiamo farci condizionare”, dice a Milanello. “Tomori ha fatto una bellissima dichiarazione” – continua Pioli -. Ha ragione lui, stiamo vivendo un momento pieno di tensione positiva, dobbiamo continuare a divertirci perché solo così possiamo giocare bene. Tutto il gruppo è attento, capisce che questo treno che ci passa davanti dobbiamo prenderlo, salirci sopra. Non c’è un singolo da cui mi aspetto qualcosa in più, tutti devono determinare qualcosa in più in vista delle otto giornate. Per qualcuno non sono state due settimane positive: “Chi è andato in nazionale è tornato ovviamente con umore differente a seconda della qualificazione raggiunta al Mondiale oppure no. Ibrahimovic convive coi suoi acciacchi ma sta bene, come tutti, l’ho visto molto motivato e sa di dover dare un contributo. Theo con la Francia parte più avanti, da quando gioca lui la sua nazionale utilizza la difesa a tre, ma noi abbiamo le nostre caratteristiche. Felice per Giroud e i suoi gol. Non credo che la sosta possa cambiare gli equilibri, per fortuna non abbiamo avuto problemi in particolare, sono tutti in salute e serve una prova di alto livello. Scendere in campo per ultimi o per primi non cambia nulla, dobbiamo pensare solo alla nostra prestazione. Non temo nulla dal punto di vista mentale, mi auguro solo che la squadra abbia continuità e legga i diversi momenti della partita, per attaccare con lucidità e difendere con concentrazione. Chi ha più paura di perdere? I campioni. Perché facendo così preparano meglio le partite”.

MILAN (4-2-3-1) probabile formazione: Maignan; Calabria, Kalulu, Tomori, Theo Hernandez; Tonali, Bennacer; Messias, Brahim Diaz, Leao; Giroud. All.: Pioli.

BOLOGNA (3-4-2-1) probabile formazione: Skorupski; Soumaoro, Medel, Theate; Hickey, Schouten, Svanberg, Dijks; Orsolini, Soriano; Arnautovic. All.: Mihajlovic.