Skip to main content

Master 1000 Miami: possibile scontro Berrettini-Sinner

Sono cinque gli azzurri del “Miami Open”.Si tratta di Matteo Berrettini, Jannik Sinner, Fabio Fognini, Lorenzo Musetti e Lorenzo Sonego. 

Questo di Miami sarà un torneo orfano sia di Nadal che di Djokovic e dunque abbastanza incerto nel pronostico considerando anche che, per quello che si è visto a Indian Wells, fra i favoriti nessuno è sembrato nelle migliori condizioni. L’Italia parte con grandi ambizioni e con speranze concrete di far bella figura grazie soprattutto a Matteo Berrettini, numero 4 del tabellone, e Jannik Sinner, numero 9. Ambiziosi anche Lorenzo Sonego e Fabio Fognini fortunati nel sorteggio che li farà entrare dal secondo turno mentre Lorenzo Musetti è l’unico a partire da subito contro l’australiano Popyrin. Proprio Musetti è l’unico inserito nella parte alta del tabellone, quella del numero 1 Medvedev, e in caso di vittoria contro Popyrin, già battuto tre volte nei quattro precedenti, avrà l’ostacolo croato Cilic, numero 23 al mondo. Tutti nella parte bassa del tabellone capeggiata da Zverev, numero 2 del torneo, gli altri italiani. Berrettini entrerà al secondo turno contro il vincente di Lajovic-Cerundolo; per Sinner la sorte ha scelto il vincente di Ruusuvuori-Cressy mentre Sonego sfiderà il vincitore del match fra il cinese Shang e un qualificato e Fognini inizierà il suo percorso direttamente al secondo turno con un qualificato. Il torneo inizierà mercoledì 23 marzo e si concluderà domenica 3 aprile. Se i pronostici saranno rispettati Berrettini e Sinner potrebbero trovare negli ottavi di finale rispettivamente l’americano Opelka e il russo Rublev per poi trovarsi contro nei quarti di finale. Per Fognini probabile incrocio nel terzo turno sempre con Rublev mentre Sonego rischia Schwartzman e Musetti, in caso di approdo al terzo turno, l’incrocio proibitivo con Alcaraz.