Skip to main content

La Roma vince la finale di Conference: decide Zaniolo, Feyenoord ko

Trionfo storico per i giallorossi a Tirana, dove si aggiudicano la prima edizione della competizione grazie alla rete del numero 22.

Una squadra italiana torna a vincere una coppa europea. E’ la Roma di Josè Mourinho, che ha trionfato nella finale di Conference League battendo 1-0 il Feyenoord. Ai giallorossi è bastato un gol di Zaniolo nel primo tempo per avere la meglio, anche grazie alle grandi parate in avvio di ripresa di Rui Patricio. La Roma si aggiudica dunque la prima edizione della Conference League, competizione a cui l’anno prossimo parteciperà la Fiorentina in rappresentanza dell’Italia. Particolare il fatto che l’ultima volta che un’italiana aveva vinto in Europa, l’Inter in Champions nel 2010, in panchina c’era sempre Mourinho. Quattordici anni fa, Francesco Totti alzava al cielo la Coppa Italia, ultimo trofeo romanista. Stavolta è Lorenzo Pellegrini, con la fascia da capitano in campo e sotto gli occhi della sua leggenda e di tutto il romanismo, a succedergli alzando un’altra coppa, europea, mai così attesa. È il quinto trionfo su cinque finali di un’altra leggenda, stavolta in panchina: è la vittoria della Roma di José Mourinho, ora Special One anche nell’essere unico allenatore a vincere tutti i trofei continentali insieme a Trapattoni. È la vittoria di Nicolò Zaniolo, mattatore della serata con il lampo che stende il Feyenoord, che vendica la Barcaccia. È la vittoria dei tifosi giallorossi che da oggi avranno di che rispondere ai rivali della Lazio: se i biancocelesti avevano alzato l’ultima Coppa delle Coppe, loro alzano la prima Conference League. La storia si tinge di giallorosso.