Skip to main content

Juve: finisce 0-3 in casa contro il Villareal e va fuori dalla Champions

Bianconeri eliminati definitivamente negli ottavi: gli spagnoli vincono nell’ultimo quarto d’ora. Nel primo tempo traversa di Vlahovic.

Juve fuori agli ottavi per il terzo anno di fila. La Juve non supera la prova-ottavi in Champions League, eliminata dagli spagnoli del Villarreal che superano per 3-0 la squadra di Allegri all’Allianz Stadium, grazie a due calci di rigore di Moreno e Danjuma e dalla rete di Pau Torres all’85’. La Juve, dopo aver vinto le ultime sei gare casalinghe, si arrende allo specialista dell’Europa League, quell’Emery che mai era andato oltre gli ottavi in Champions. La squadra di Allegri spreca molto, soprattutto nel primo tempo con la traversa colpita da Vlahovic, e subisce la rete su rigore per un fallo di Rugani su Coquelin, poco dopo il raddoppio di Pau Torres su azione d’angolo e il tris ancora su rigore per un fallo di mano di De Ligt, trasformato da Danjuma. Un altro, pesantissimo, capitombolo europeo agli ottavi di finale, come accaduto con Lione e Porto nelle ultime due edizioni. Questa volta, l’eliminazione è ancora più scottante, sia per il risultato finale sia per il livello dell’avversario, che per 78′ minuti si dimostra ampiamente alla portata dei bianconeri. I ragazzi di Emery disputano una partita quasi “allegriana”, fatta di lunghe attese, tanta difesa e zero tiri nello specchio, salvo poi colpire al primo vero affondo della serata, grazie soprattutto ai cambi. La Juve, invece, spreca molto nel primo tempo, si dispera anche per una traversa, ma poi è costretta a fare mea culpa per una ripresa giocata a ritmi troppo bassi e in cui, per l’ennesima volta, emerge la cronica mancanza di creatività e inventiva negli ultimi 25 metri.