Skip to main content

Il Bologna riparte e a Casteldebole non poteva mancare Mihajlovic

Il tecnico ha voluto a tutti i costi essere presente all’inizio della nuova stagione e ha seguito l’allenamento da bordo campo.

Non voleva mancare Sinisa al primo giorno di raduno del suo Bologna. E così a sorpresa è spuntato a Casteldebole. Lo scorso anno sembrava che le strade del Bologna e di Sinisa si stessero separando. Poi il riaffacciarsi della malattia lo ha costretto a un nuovo ricovero e ciclo di cure. Ma proprio durante l’assenza forzata è rinata la magia. Davanti a una commovente dimostrazione di unione e alla voglia di Miha di continuare, la società e il nuovo dt Sartori hanno deciso di puntare ancora una volta sull’uomo di acciaio. La sua quinta stagione al Bologna non poteva che ripartire con lui a bordo campo a guidare il gruppo. Nell’ultimo mese tutti hanno rispettato la privacy e atteso il suo recupero. Servirà ancora un po’ per rivederlo in piena forma, ma Miha c’è e non molla. La lista dei giocatori presenti è la seguente: Ravaglia, De Silvestri, Binks, Bonifazi, Soumaoro, Mbaye, Lykogiannis, Dijks, Urbanski, Dominguez, Soriano, Kingsley, Sansone, Van Hooijdonk, Pagliuca, Orsolini, Motolese, Cangiano, Paananen. La squadra salirà a Pinzolo per il ritiro il 6 per restarci fino al 17.