Skip to main content

Formula 1: presentata la nuova Red Bull

Christian Horner, team manager della Red Bull Racing, è entusiasta in vista della nuova annata: “In Bahrain vedremo le macchine di tutti e sono certo che ci saranno alti e bassi tra marzo e novembre: ci troviamo in una buona posizione e si tratterà di conservare lo slancio 2022”.

La Red Bull, che dal 2026 sarà motorizzata Ford, ha svelato a New York la sua nuova livrea per il Mondiale di F1 di quest’anno. Sul muso della vettura di Max Verstappen ci sarà il numero 1, mentre i ‘colori sociali’ non cambiano, al contrario di alcuni sponsor il cui logo comparirà sulle vetture in fase di sviluppo a Milton Keynes.

La novità è che accanto alla livrea ufficiale, in occasione dei tre Gran premi negli Stati Uniti, Red Bull sfoggerà tre grafiche speciali. Si tratta dell’opportunità offerta ai tifosi di disegnare e proporre al concorso ‘Red Bull The Paddock‘ delle grafiche alternative, da sviluppare sulle pance, le paratie dell’ala posteriore e ai lati del cockpit.

“Il 2023 sarà una stagione incredibile, ci aspettiamo che Ferrari e Mercedes siano lì e altri team potrebbero fare grandi progressi – le parole di Christian Horner -. E’ un anno di grandi incognite. In Bahrain vedremo le macchine di tutti e sono certo che ci saranno alti e bassi tra marzo e novembre: ci troviamo in una buona posizione e si tratterà di conservare lo slancio 2022″.