Skip to main content

Formula 1: Mick Schumacher passa alla Mercedes

Il 22enne figlio del sette volte campione del Mondo sarà il pilota di riserva della scuderia tedesca nel 2023. 

Da Ferrari a Mercedes, un cambio di casacca che lo accomuna ancora più a papà Michael Schumacher, seppur il figlio Mick a differenza del Kaiser inizierà la sua avventura come terza guida del celebre marchio tedesco. Dopo le indiscrezioni rimbalzate nel corso delle ultime settimane, la scuderia teutonica ha ufficializzato lo sbarco di Mick Schumacher, che approda in Mercedes nel ruolo di pilota di riserva, pronto a salire sulla W14 qualora Lewis Hamilton o George Russell dovessero essere indisponibili. Schumacher si era trovato senza una monoposto per il 2023 dopo che la Haas aveva ufficializzato l’ingaggio di Nico Hulkenberg a fianco della prima guida Kevin Magnussen.
Sono felicissimo di far parte della Mercedes F1 – le parole di Mick, che emergono dal comunicato – Darò il massimo per fornire un contributo a questo ambiente così professionale e competitivo. Ringrazio Toto e tutte le persone coinvolte per avermi dato fiducia”.
Entusiasta del matrimonio anche il team principal della scuderia tedesca Toto Wolff: “Mick è un pilota giovane e di talento, un gran lavoratore, con un approccio calmo e metodico, che vuole sempre migliorarsi. Sono qualità importanti e siamo felici che possa aiutarci nello sviluppo della W14”.
Quattro annate dopo il suo ingresso nella Ferrari Drivers Academy, si interrompe il rapporto di collaborazione fra il Cavallino Rampante e Mick, che in Mercedes proverà a ricostruirsi una carriera da pilota di F1 lavorando al simulatore e sviluppando la monoposto e provando a rilanciare le sue quotazioni dopo il disgraziato 2022, più ricco di ombre che di luci (unico bagliore il 6° posto in Austria) e che ha convinto la Haas a scaricarlo in favore del veterano Hulkenberg.