Skip to main content

Formula 1: GP Azerbaigian super Pole per Charles Leclerc

Leclerc regala la prima pole position della stagione alla Ferrari sorprendendo le Red Bull. Il monegasco è stupito del risultato: “Sarebbe già stato positivo se fossimo arrivati in qualifica davanti all’Aston e alle Mercedes”. 

Il monegasco ha conquistato per la prima volta in stagione la pole position al GP dell’Azerbaijan, quarta tappa del Mondiale 2023 di Formula 1. Il pilota della Ferrari è riuscito nell’impresa compiendo una sessione di qualifica da capogiro, chiudendo la Q3 registrando il tempo di 1:40.203 precedendo le due Red Bull di Max Verstappen, secondo a +0.188, e Sergio Perez, terzo a +0.292. Un vero e proprio capolavoro quello di Charles, pronto a raddrizzare adesso il proprio cammino dopo un avvio eccessivamente balbettante, ottenendo la terza pole di fila nella pista di Baku, confermando quindi un feeling particolare con il tracciato azero.

E proprio su questo ultimo aspetto si è concentrato Leclerc nel commento a caldo: “Sono sorpreso. Siamo arrivati a questo weekend pensando che sarebbe stato positivo se fossimo arrivati in qualifica davanti all’Aston e alle Mercedes, adesso siamo in pole. Questo è un weekend impegnativo, abbiamo avuto poco tempo per provare ma il feeling è stato positivo fin da subito“. In ultimo il primo pilota della rossa ha posto l’accento sull’impegnativa prova di domani, contrassegnata dalle qualifiche Shootout e poi dalla Sprint Race: “Sarà impegnativo perché ancora non abbiamo provato le medie e domani sarà la prima volta. Con il poco tempo che abbiamo a disposizione ci sarà poco margine di errore. Il passo sembra forte, quindi speriamo di poter imparare in Q1 e Q2 e spingere poi nel Q3. Per la gara comunque la Red Bull resta favorita.

Carlos Sainz ha chiuso in quarta posizione le qualifiche. Il pilota spagnolo della Ferrari ha eguagliato dunque il suo miglior risultato dell’anno nelle prove ufficiali, tuttavia la sua prestazione odierna non è stata positiva se si guarda al confronto diretto con il compagno di box Charles Leclerc (pole-man con 8 decimi di vantaggio). “Dall’esterno forse non si vedeva ma oggi non ero al 100% in termini di confidenza con la macchina. Ho faticato tanto, già nelle prove libere mi mancava passo e feeling con la vettura. Poco a poco stavo provando a prendere quella fiducia, ma ogni volta che trovavo un po’ di ritmo facevo un errore e tornavo indietro“, dichiara Sainz ai microfoni di Sky Sport. “Ho pagato il fatto di non avere un set extra di gomme soft nuove in Q3 e gli altri così hanno allungato su di me. Comunque è colpa mia, non sono stato veloce oggi. Strano perché venivo da un weekend in cui ero molto competitivo in Australia“, spiega Carlos ripercorrendo la fase decisiva delle qualifiche ed in generale tutto il suo venerdì. Sulle prospettive in vista del ‘sabato Sprint’ e soprattutto della gara domenicale: “Devo capire il motivo di queste difficoltà. Peccato che c’è il parco chiuso e non possiamo toccare la macchina per provare a modificare qualcosa. Guarderò cosa posso migliorare per essere più veloce domani“.