Skip to main content

Dovizioso dirà addio alla Motogp dopo il Gp di S.Marino

Il pilota non terminerà la stagione MotoGp in sella alla sua Yamaha. L’annuncio da Silverstone, dove nel fine settimana riparte il Mondiale.

Andrea Dovizioso ha deciso: lascerà la MotoGP prima del termine della stagione. L’annuncio ufficiale è arrivato alla vigilia del weekend di Silverstone: il pilota forlivese correrà a Misano il prossimo settembre la sua ultima gara in sella alla Yamaha del team WithU RNF, chiudendo così una stagione ben al di sotto delle sue aspettative e una carriera a cui è mancato solo il titolo più importante, sfiorato più volte con la Ducati. Al suo posto, fino alla fine del 2022, correrà il collaudatore Cal Crutchlow. Dovizioso, 36 anni, campione del mondo in 125 nel 2004, 15 vittorie nella classe regina, appenderà quindi il casco al chiodo. Ecco le dichiarazioni che ha rilasciato: “Nel 2012 l’esperienza con la casa di Iwata era stata per me molto positiva e da allora ho sempre pensato che, prima o poi, mi sarebbe piaciuto avere un contratto ufficiale con Yamaha. Questa possibilità si è presentata, in realtà in modo un po’ azzardato, nel corso del 2021. Ho deciso di provarci perché credevo fortemente in questo progetto e nella possibilità di fare bene. Purtroppo negli ultimi anni la MotoGP è cambiata profondamente. La situazione è molto diversa da allora: non mi sono mai sentito a mio agio con la moto e non sono riuscito a sfruttare al meglio il suo potenziale, nonostante il prezioso e continuo aiuto del team e di tutta la Yamaha”. Nella prima parte del 2022, in sella alla M1, il forlivese ha raccolto 10 punti. “Non abbiamo raggiunto gli obiettivi desiderati, ma il rapporto è rimasto leale e professionalmente interessante anche nei momenti più critici: per questo e per il loro supporto, ringrazio Yamaha, il mio team e WithU”.