Skip to main content

Che bella la nuova Italia: 2-1 all’Ungheria e primo posto nel girone

Azzurri padroni del campo a Cesena, un gran gol dell’interista e la firma del numero 10 decidono la sfida già nel primo tempo.

Se contro la Germania gli Azzurri hanno ritrovato lo spirito della primissima Italia di Mancini, contro l’Ungheria s’è visto per tutta la partita anche il bel gioco che ha contraddistinto la squadra in questi anni e che, a dire il vero, c’era stato anche nella sfida con i tedeschi, ma solo a tratti. La Nazionale vince 2-1 creando tanto, subendo quasi mai, esibendosi con idee, triangolazioni e un animo da grande gruppo, offrendo una bellissima prestazione ricca di contenuti e spunti. Le reti della prima vittoria in Nations League sono di Barella, gran destro all’incrocio, e di Pellegrini, al termine di un’ottima azione dopo il velo di Gnonto. Per l’Ungheria a segno involontariamente Mancini con uno sfortunato autogol. Con questi tre punti e grazie al pari tra Germania e Inghilterra l’Italia sale in testa al gruppo 3.