Skip to main content

Champions League: le probabili formazioni di Milan-Psg e Lazio-Feyenoord

I rossoneri, ultimi con soli due punti, ospitano i francesi. La Lazio ospita invece il Feyenoord all’Olimpico, con l’obiettivo di conquistare punti per qualificarsi agli ottavi di Champions League. 

Per il Milan di Stefano Pioli questa deve essere la “partita della svolta”. È una missione alquanto complicata quella che si trova ad affrontare stasera, dopo due settimane nere in cui è riuscito a conquistare un solo punto nelle ultime quattro partite. Il passaggio del turno dipende in tutto e per tutto dal risultato contro il Psg. L’eventuale sconfitta tutto sommato potrebbe anche essere comprensibile visto l’avversario, ma porterebbe con sé conseguenze drastiche. L’allenatore rossonero ammette errori e mancanze ma chiama i rossoneri al riscatto e a giocare una grande prestazione. Ecco alcune dichiarazioni del mister: “Deve essere la partita della svolta in Champions. Dobbiamo iniziare a fare punti noi, non solo sperare in risultati favorevoli delle altre partite. Sarà difficilissima perché l’avversario è di altissimo livello. Dobbiamo crederci dall’inizio alla fine.” Anche all’Olimpico stasera, c’è da riscattare l’amara serata di Rotterdam. La situazione del girone europeo non è di certo clemente con Sarri, terzo a quattro punti. Ecco le dichiarazioni del tecnico bianco celeste: “Non esistono le partite da vincere a tutti i costi. Non diamo per scontato i risultati delle altre. Siamo a metà del girone, vogliamo fare punti. Ma teniamo conto che ci sono altre tre partite. In Champions nulla è scontato. La partita è importantissima nell’economia del girone”.   

LAZIO (4-3-3): Provedel; Lazzari, Patric, Romagnoli, Pellegrini; Guendouzi, Rovella, Luis Alberto; Felipe Anderson, Immobile, Zaccagni. All. Sarri. 

FEYENOORD (4-3-3): Bijlow; Nieuwkoop, Geertruida, Hankco, Hartman; Wieffer, Zerrouki, Timber; Stengs, Giménez, Igor Paixao. All. Slot. 

  

MILAN (4-3-3): Maignan; Calabria, Thiaw, Tomori, Theo Hernandez; Loftus-Cheek, Reijnders, Musah; Pulisic, Giroud, Leao. Allenatore: Pioli. 

PSG (4-2-4): Donnarumma; Hakimi, Skriniar, Marquinhos, L. Hernandez; Ugarte, Zaire-Emery; Dembelé, Kolo Muani, Mbappé, Vitinha. Allenatore: Luis Enrique.