Skip to main content

Champions League, il Milan di Pioli perde a San Siro dopo l'espulsione di Tomori

Il piano partita della squadra di Pioli crolla dopo appena 18 minuti: l’arbitro Siebert punisce troppo severamente un contatto Tomori-Mount e spedisce il difensore inglese sotto la doccia.

Il big match di San Siro tra Milan e Chelsea è terminato dopo l’espulsione di Fikayo Tomori. Il difensore inglese è stato colto in fallo dall’arbitro tedesco Daniel Siebert (troppo severo nel suo giudizio) e ha “ammazzato” il piano partita di Stefano Pioli. Il Chelsea, che fino a quel momento aveva sofferto l’intensità dei padroni di casa, dal ventesimo in avanti ha impostato il cruise control e ha vinto 2-0 grazie alle reti di Jorginho (rigore nato proprio dal contatto Tomori-Mount) e Pierre-Emerick Aubameyang. In virtù di questo punteggio i Blues bucano quota sette punti e trovano la testa del girone. I rossoneri invece rimangono al terzo posto con 4 punti dopo quattro giornate. La situazione non è delle più rosee, ma nulla è ancora compromesso.