Skip to main content

Champions League, ecco le partite dell’andata dei quarti

Ritorna la Champions League, arrivata ai quarti di finale. Fuori tutte le italiane, big match tra City e Atletico e tra Chelsea e Real Madrid.

Anche per quest’anno la Champions non è un affare delle italiane. Fuori tutte tra gironi e ottavi di finale, restano le altre a giocarsi la coppa dalle grandi orecchie. Partono stasera 5 aprile i quarti di finale che prevedono, su tutti, due big match. Il City di Guardiola affronta l’Atletico di Simeone, mentre l’altra sponda di Madrid affronta il Chelsea. Gli altri due quarti sono Benfica-Liverpool e Villareal-Bayern Monaco. Ecco orari e dettagli dei match in programma:

Manchester City-Atletico Madrid, martedì 5 aprile a Manchester alle ore 21

Questa sera a Manchester si apre il quadro dei quarti di finale con una interessantissima sfida tra Guardiola e Simeone. Il City arriva dal facile ottavo di finale contro lo Sporting e parte favorito contro i colchoneros. 4-3-3 classico per Guardiola che dovrebbe affidarsi all’inventiva di Mahrez, Foden e Sterling. Simeone più abbottonato con il 3-5-2 e la coppia di attacco composta da Griezmann e Joao Felix.

MANCHESTER CITY (4-3-3): Ederson; Cancelo, Stones, Laporte, Zinchenko; De Bruyne, Fernandinho, Bernardo Silva; Mahrez, Foden, Sterling.

ATLETICO MADRID (3-5-2): Oblak; Savic, Gimenez, Reinildo Mandava; M. Llorente, H. Herrera, Koke, De Paul, Renan Lodi; Joao Felix, Griezmann.

 

Benfica-Liverpool, martedì 5 aprile a Lisbona alle ore 21

I lusitani provano a sconfiggere la loro maledizione europea ma di fronte c’è un ostacolo durissimo, il Liverpool di Jurgen Klopp. I portoghesi dovrebbero affidarsi al 4-2-3-1 con Nunez prima punta supportato da Silva, Ramos ed Everton. Klopp difficilmente derogherà dal suo 4-3-3 poggiato sulla pericolosità di Salah, Jota e Mané

BENFICA (4-2-3-1): Vlachodimos; Gilberto, Otamendi, Vertonghen, Grimaldo; Weigl, Taarabt; Everton, Goncalo Ramos, Rafa Silva; Darwin Núnez.

LIVERPOOL (4-3-3): Alisson; Alexander-Arnold, Matip, Van Dijk, Robertson; Jones, Fabinho, Thiago Alcantara; Salah, Diogo Jota, Mané.

 

Chelsea-Real Madrid, mercoledì 6 aprile a Stamford Bridge alle ore 21

Il Chelsea prova a superare le difficoltà del conflitto russo e di Roman Abramovich, in un quarto di finale di prestigio con il Real Madrid. I blues, campioni in carica, non sembrano vivere un grande momento di forma mentre le merengues arrivano dal grande ottavo di finale con la vittoria contro il Psg. Le due squadre si sono affrontate anche l’anno scorso in semifinale con la vittoria Chelsea. Blues con il 3-4-2-1 con Ziyech e Pulisic a sostegno di Havertz. Ancelotti con il 4-3-3 e il tridente offensivo Rodrygo, Benzema, Vinicius.

CHELSEA (3-4-2-1): Mendy; Christensen, Thiago Silva, Rudiger; Azpilicueta, Kanté, Jorginho, Marcos Alonso; Ziyech, Pulisic; Havertz.

REAL MADRID (4-3-3): Courtois; Carvajal, Militao, Alaba, Mendy; Modric, Casemiro, Kroos; Rodrygo, Benzema, Vinicius.

 

Villareal-Bayern Monaco, mercoledì 6 aprile in Spagna alle ore 21

Il sottomarino giallo, reduce dalla vittoria allo Stadium che ha eliminato la Juve, affronta un altro scoglio durissimo. Il Bayern Monaco è uno schiaccia sassi e parte nettamente favorito in questo quarto di finale. Emery con il suo quadrato 4-4-2 con la coppia offensiva Lo Celso-Danjuma. Nagelsmann con la sua ormai consolidata filosofia offensiva basata sulla prolificità di Lewandowski supportata da Muller e Sané

VILLAREAL (4-4-2): Rulli; Aurier, Albiol, Pau Torres, Estupinán; Pino, Capoue, Parejo, Trigueros; Lo Celso, Danjuma

BAYERN MONACO (3-4-2-1): Neuer; Pavard, Süle, Hernandez; Gnabry, Kimmich, Musiala, Coman; Muller, Sané; Lewandowski.