Skip to main content

Serie B, tutti i risultati dell'ultima giornata di campionato

Questa sera prima sfida dei quarti di finale di Champions League tra Inter e Benfica. Simone Inzaghi ha a disposizione tutta la squadra e a supporto della squadra più di 3000 i tifosi a Lisbona

La sconfitta per 2-1 contro il Porto nella partita di venerdì sera in Primeira Liga è stata una grande occasione mancata per il Benfica capolista, che aveva avuto la possibilità di ottenere un vantaggio quasi irraggiungibile in cima alla classifica. Ora dovrà dimenticare quell’errore in casa e riportare rapidamente la propria attenzione alla UEFA Champions League (UCL), dove cercherà di aumentare il suo record casalingo impressionante contro le squadre italiane (7 vittorie, 4 pareggi, 3 sconfitte) quando l’Inter arriverà in città.
Portarsi in vantaggio nella gara di andata di questo quarto di finale sarà probabilmente la chiave per le possibilità del Benfica di andare avanti, e le ‘Aquile’ sembrano in grado di farlo, dopo avere perso solo tre delle ultime 25 partite casalinghe europee (16 vittorie, 6 pareggi). In modo inquietante, però, una di quelle sconfitte è arrivata proprio in questa fase nella scorsa stagione di UCL, e, per aggiungere ulteriore incertezza, il Benfica ha perso tutti e cinque i quarti di finale da quando esiste questo formato della UCL.
Anche per l’Inter, che ha vinto la UCL nel 2010, il suo record in questa fase da quando esiste la UCL è poco entusiasmante, essendo uscita in questa fase in quattro dei sei quarti di finale giocati. Non c’è molto conforto da cercare nemmeno nelle competizioni nazionali, con il pareggio 1-1 venerdì sera contro la Salernitana che ha garantito all’Inter di rimanere fuori dalle prime quattro posizioni in Serie A (SA) dopo avere visto quattro partite di campionato senza vittorie (1 pareggio, 3 sconfitte).
L’Inter, tuttavia, ha fatto in questa stagione qualcosa che il Benfica venerdì scorso non è riuscito a fare, ovvero battere il Porto, con i giganti italiani che hanno eliminato la squadra portoghese agli ottavi di finale. La vittoria in quella fase è arrivata grazie alla vittoria in casa, e l’Inter avrà bisogno di un’altra a Milano la settimana prossima se volesse riuscire a superare il turno qui, poiché ha vinto una sola volta una trasferta contro avversarie portoghesi (5 pareggi, 4 sconfitte).

PROBABILI FORMAZIONI

INTER (3-5-2): Onana; Darmian, Acerbi, Bastoni; Dumfries, Barella, Brozovic, Mkhitaryan, Dimarco; Dzeko, Lautaro Martinez.

BENFICA (4-2-3-1): Vlachodimos; Gilberto, Antonio Silva, Morato, Grimaldo; Florentino, Aursnes; Neres, Rafa Silva, Joao Mario; Gonçalo Ramos.