Skip to main content

Calciomercato: Roma caos per Zaniolo che dice no al Bournemouth

Secco “no” di Nicolò Zaniolo alla proposta del Bournemouth: col mercato invernale agli sgoccioli e nessuna altra offerta ufficiale all’orizzonte, il calciatore rischia di passare il resto della stagione da separato in casa.

E’ sempre più guerra tra Nicolò Zaniolo e la Roma: nelle ultime ore, l’attaccante giallorosso ha rifiutato l’offerta del Bournemouth, l’unico club fin qui disposto a presentarsi con una proposta ufficiale alla scrivania di Tiago Pinto e soci. Ma Zaniolo non ne ha voluto sapere: l’offerta di cinque milioni all’anno è stata cestinata alla svelta dal 23enne giallorosso, mandando su tutte le furie il club capitolino. Il Bournemouth, come riporta Sky, aveva messo sul tavolo 30 milioni di euro più bonus, oltre a una percentuale del 10% sulla futura rivendita. Questi numeri hanno convinto tutti tranne Zaniolo, scettico circa il progetto tecnico del club inglese.

Adesso, tra giocatore e società, è rottura totale: si va verso l’esclusione del calciatore dalla rosa. Il suo rifiuto, recepito dai vertici giallorossi più come un capriccio, ha causato non pochi problemi. La Roma infatti sta trovando difficoltà a registrare i “nuovi” Solbakken e Wijnaldum per l’Europa League. Contro Spezia e Napoli inoltre, il giocatore si era dato disponibile per la convocazione salvo poi decidere di non giocare.
Senza contare anche il danno d’immagine per il club, siccome la task force della squadra inglese era volata fino a Roma con jet privato, sperando in un colloquio col giocatore che alla fine non è mai arrivato. A stretto giro di posta dunque, seguiranno provvedimenti disciplinari. Molto probabile una multa, ma anche una esclusione permanente dalla rosa.
Intanto il Milan rimane sullo sfondo: il club rossonero, che vanta la preferenza del giocatore, aveva deciso di non inerpicarsi in una battaglia al rialzo col club di Premier League. Chissà che questo dietrofront non possa far reinserire il Diavolo nella corsa.