Skip to main content

Calciomercato: Inter Onana allo United in arrivo Sommer e Trubin

L’Inter si prepara a salutare André Onana (in arrivo l’accordo con il Manchester United) e ad accogliere due nuovi arrivi: una volta sbloccata la trattativa in uscita, infatti i nerazzurri andranno forte su Yann Sommer e Anatolji Trubin.

André Onana è ad un passo dal diventare un nuovo giocatore del Manchester United. Nelle ultime ore l’Inter ha trovato l’accordo definitivo con il club inglese per la cessione del portiere camerunense: il club nerazzurro incasserà 50 milioni di euro più bonus. L’annuncio è atteso nella giornata di sabato con i soldi della cessione di Onana l’Inter con tutta probabilità comprerà a titolo definitivo dal Chelsea Lukaku (Ledure permettendo), oltre a regalare ad Inzaghi due nuovi portieri per completare il pacchetto dopo il ritorno di Di Gennaro.

QUANTO INCASSA L’INTER E QUANTO PRENDERÀ ONANA?

In questi due giorni lo United si spingerà fino ai 52 milioni richiesti dall’Inter e potrà così accogliere il suo nuovo portiere. A Onana lo stipendio attuale sarà più che raddoppiato: al momento percepisce 3 milioni di euro.

CHI È YANN SOMMER

L’Inter ha deciso di sostituire Onana e Handanovic con Sommer e Trubin, due profili diversi ma a loro modo affidabili. Yann Sommer è il “portiere esperto“: nato il 17 dicembre 1988 a Morges (Svizzera) si è fatto le ossa tra Grasshoppers e Basilea poi è stato per 8 anni e mezzo alla difesa della porta del Borussia Mönchengladbach. A gennaio è stato acquistato dal Bayern per sostituire l’infortunato Neuer, vincendo la Bundesliga all’ultima giornata con i bavaresi. Portiere di grande tecnica e affidabilità, è anche una voce importante nello spogliatoio. Per lui l’Inter pagherà la clausola di 6 milioni di euro al Bayern Monaco.

CHI È ANATOLJI TRUBIN

Per l’altro nuovo acquisto, Anatolji Trubin, invece l’Inter dovrà aumentare l’offerta di 10 milioni di euro più bonus già formulata allo Shakhtar Donetsk: il portierino in questione – ha 21 anni – è un profilo di sicuro talento e probabilmente – nell’idea dei dirigenti dell’Inter – il futuro portiere titolare. Con i suoi 1999 centimetri per 86 kg, Trubin è un portiere dal fisico imponente e dalla forte personalità: fa il suo esordio in prima squadra a meno di 18 anni e si rende protagonista fin da subito, prendendo il posto dello Shakhtar Donetsk Andriy Pyatov, titolare dal 2007. Bravo nell’uno contro uno, se la cava bene con i piedi e soprattutto con i lanci lunghi; in carriera ha lavorato anche un anno con De Zerbi, misurandosi con la costruzione dal basso. Esperienza? C’è anche quella: a soli 21 anni ha già 17 presenze in Champions League, 8 in Europa League e 7 con la Nazionale ucraina. Il Palmares: 3 campionati ucraini, 1 Coppa d’Ucraina e 1 Supercoppa d’Ucraina.