Skip to main content

“Abbracci Azzurri” del 4 ottobre 2022

Rubrica a cura di Jose Mantineo – Responsabile Comunicazione ASD Siracusa Calcio 1924

Due tocchi carichi di ‘axé’ (la forza magica brasiliana), e prima Maimone poi Montagno offrono i rispettivi prodigi alle penetranti stoccate del pargolo Ababei. A Savasta spetterà chiosare. È una domenica pomeriggio di fervido entusiasmo al De Simone, del quale si inizia con piacere a notare il progressivo stato di occupazione. Alla fine si conteranno un migliaio di presenze, comprese le due dozzine buone di ultras ispicesi in curva ospiti con tanto di striscione di affettuoso saluto per i siracusani e uno per ricordare Luca Centofanti, il 14enne vittima qualche giorno fa del micidiale mix tra un tristo pirata della strada e il cordolo infernale di una scriteriata ciclabile.

 

È il lavoro di chi ama veramente l’azzurro che sta cominciando a dare i suoi dolci frutti, dentro e fuori dal campo, e le vittorie che ne conseguono sono il miglior rimedio all’attrito costante tra l’insopprimibile voglia di bello del popolo leonino e il disordine pulviscolare dei ricordi. Mi ripeto, e dico ancora delle tumpulate ricevute dalla Nebros, rinsaventi e salvifiche. Si sta provando a mettere su con sforzi importanti d’ogni tipo una società ricca di professionalità, competenza e amore: a long and winding road, per dirla con i Fab Four, ma il gioco altroché se vale la candela, vale come un grande sistema fotovoltaico avanzato.

 

Adesso le tre gare della verità: Modica, Taormina in casa, Jonica. Una per volta e senza ammuttari, gli azzurri per averla vinta dovranno saper fare gli azzurri, ovverossia evitare di “menare il can per l’area” (Edmondo Berselli carissimo) interpretando ogni partita esattamente come il rutilante primo tempo con l’Ispica. Quello è il Siracusa che ci piace, compatto, contemporaneamente umile ed elegante, perentorio, saggio.

 

Sullo streaming. Grazie alla mia squadra di comunicatori che l’ha realizzato, alla XeQ Solar che l’ha permesso, alla triade Consiglio-Montagno-Ricci che l’ha proposto, a tutti voi che l’avete apprezzato.

 

Abbracci Azzurri.

 

FIRMA AUTORE

Jose Mantineo – Responsabile Comunicazione ASD Siracusa Calcio 1924